Crea sito

                     Wake Up Anastasia

Questa volta lasciate che sia felice,
non è successo nulla a nessuno,
non sono da nessuna parte,
succede solo che sono felice
fino all’ultimo profondo angolino del cuore.

Pablo Neruda

 

Il Mondo Indiano

Regala un Sogno

Contattami

 

Gli Angeli

Luminosi, eterei ed inconsistenti quando sono in stato astrale, simili agli umani quando si manifestano in forma fisica, si differenziano dagli umani per le ali e la luminosità. Hanno un’altezza media di 1,80 cm ed un peso medio di 75 kg. Sono dotati di mente e fluido luminoso, linfa vitale, che tengono in vita l’Angelo, mentre sono sprovvisti di qualsivoglia altro organo interno. Essendo esseri incarnati, ne consegue che possono essere feriti: il fluido che fuoriesce dalle ferite è luce smagliante. Gli Angeli hanno la prerogativa di rigenerare i tessuti, in tempi compatibili con le lesioni subite. Umili e disponibili verso il prossimo, ma combattivi e determinati se necessario. Intelligenti ed intuitivi, dotati di grande senso di giudizio e di giustizia, equilibrati e saggi. Si adattando ad ogni situazione, ad eccezione del male e della parte oscura, infatti, nei luoghi maledetti, perdono parte del loro potere e della loro luce. Hanno un rapporto positivo con tutte le razze che non risultino dedite al male.

I Demoni

Temuti per la loro forza fisica, i Demoni appaiono spesso in forma umanoide. L’altezza in genere varia dal i 1,70 a 3 metri. Il loro peso è praticamente doppio rispetto a quello di un umano normale della stessa altezza in quanto formati interamente di necroplasma, dal peso specifico elevato.
Alcuni posseggono grandi ali da pipistrello, zanne, corna, artigli, e forme quasi bestiali; altri, invece, sono umanoidi, anche di bell`aspetto, ma dalla malvagità innata. Questa loro legame con il male li porta ad indebolirsi terribilmente nei luoghi consacrati.
Non avendo organi interni i Demoni sono immuni alla fame, alla sete, al veleno. Nelle loro vene scorre un liquido acido altamente corrosivo. Il loro unico organo è il centro dell’anima dove viene racchiuso lo spirito del Demone, unica sua fonte di sostentamento e centro del suo pensiero; l’ubicazione di tale organo è scelta durante il rito di evocazione ed imprigionamento dell’anima nel corpo ospite. Spesso violenti e cinici, sono maestri nel combattimento e nella distruzione..

 

I Drow

La popolazione Drow ha vissuto per secoli sottoterra ,costruendo le proprie città nascoste agli occhi di tutti e contendendo ogni centimetro di terra ai nani.
Hanno una costituzione che puo’ sembrare gracile in quanto abbastanza piccoli di statura e magri , ma hanno una resistenza fisica maggiore dovuta al loro particolare sistema nervoso e cardio-vascolare che gli permette di sopportare sforzi fisici maggiori.
Sono particolarmente agili e slanciati , molto eleganti nei movimenti.
La loro pelle è nera , i capelli generalmenti candidi e usano portarli molto lunghi sulle spalle o raccolti in fluenti code;le orecchie sono a punta e gli occhi possono essere rossi ,di rado verdi ,castani o neri ,anche se nei momenti di rabbia acquistano venature rosse sempre.
Caratterialmente sono superbi e cinici , raramente provano sentimenti , si reputano la razza perfetta e si comportano con condiscendenza e noncuranza con le altre razze.
La struttura della loro società è di tipo matriarcale e le femmine sono sempre oggetto di rispetto e venerazione.

Gli Elfi 

Gli Elfi furono i secondogeniti di Themis. Nati dall`albero più bello e profumato nacquero quando la dea abbracciò l`albero dopo avergli dato nome e aver infuso in esso la conoscenza. Agli Elfi Themis diede il compito di proteggere l`esistenza nel fantasy.
Sono presenti in diverse stirpi e alcuni radunati in clan con una loro struttura interna. Mediamente sono alti fra i 150cm e 190cm e pesano fra i 40kg e i 90kg.
La costituzione è esile, longilinea, snella in alcuni casi, a seconda della tipologia di elfo mediamente robusta, ciò è dato dal fatto che la struttura muscolare non si sviluppa aumentando la massa ma aumentando il numero di fibre conferendo agli elfi un ottima resistenza alla fatica. Sono i più agili e veloci, tutti i loro sensi sono altamente sviluppati, intelligenza, agilità, astuzia e la predisposizione alla magia, compensano la debolezza fisica.
A seconda della tipologia dell`elfo presentano orecchie più o meno a punta,capigliatura il cui colore varia nelle medesime tonalità umane fatta eccezione per l`argento, verde acqua e bianco osso; colore degli occhi variabile nelle medesime tonalità umane fatta eccezione per il colore blu intenso, blu ghiaccio e viola; carnagione olivastra, rosa pallido, rosea, perlacea e in alcuni casi tendente all`azzurrino. La maturità fisica viene raggiunta fra i 50 e i 100 anni di vita, l`età massima conosciuta oscilla fra i 300 e oltre i 1000anni poichè alcuni elfi non sono soggetti alla vecchiaia.
L`allineamento di razza è neutrale poi in alcuni gruppi di elfi può variare fra i seguenti allineamenti: neutrale puro, neutrale positivo, neutrale malvagio.
Caratterialmente vivono nel mondo distaccati dalle altre razze, apparendo nobili e altezzosi. Eleganti nei movimenti, sono visti come creature di incredibile bellezza e difficilmente escono dal mondo elfico per andare a dimorare nelle città umane o di altre razze, preferiscono i boschi ed il contatto con i loro simili.

 

Le Fate

Del piccolo popolo fanno parte le Fate, esseri costituiti da energia, materializzatisi nel nostro mondo a causa di un evento naturale.
La loro altezza varia dai 40 ai 80 cm (150/170 cm in forma umana) e sono munite di ali che permettono loro di volare. La loro pelle è vellutata, i capelli sono setosi e sono creature molto affascinanti, che non passano di certo inosservate, soprattutto per le loro forme armoniose e per i loro essere aggraziate.
L’energia che le compone, le porta a vivere fino a quando questa non si esaurisce. Pur essendo di allineamento positivo i loro carattere può essere molto variegato.
Vi sono Fate che risaltano sulle altre per la loro allegria, contagiando spesso chi sta loro intorno. Alcune sono sensuali, accattivanti, amano mettere in imbarazzo le persone. Vi sono anche quelle malinconiche per natura, delicate, fragili più delle altre, sono fate buone per eccellenza. Altre ancora sono sincere romantiche e sognatrici.
Poi vi sono quelle dispettose, burlone, diffidenti, scaltre, vanitose, seduttrici e convincenti. Una sola cosa le accomuna davvero tutte: il loro amore per la Natura.

 I Folletti

I Folletti sono spiriti della natura, allegri e vitali, gentili con chi li tratta bene, ma dispettosi con chi non li rispetta.
A seconda del carattere di chi hanno davanti fanno ogni genere di scherzi, giochi e dispetti per godere, mimetizzati, delle loro strane reazioni. Sanno nascondere o spostare gli oggetti, far inciampare in ostacoli invisibili, architettare situazioni imbarazzanti, suggerire i sogni più strani ed inquietanti e così riescono a far sì che la vittima dei loro scherzi perda l’autocontrollo. Ma non sono solo portatori di guai, infatti essi regalano fortuna e gioia a chi incontrano sul loro cammino e riesce ad avere la loro benevolenza, anche se ogni tanto deve sopportare le loro bizze.
Sono di aspetto antropomorfo, molto spesso sproporzionati, la loro altezza varia da 1 a 40 cm. Hanno occhi di colori molto brillanti e luminosi, orecchie allungate a volte a punta, i capelli sono variopinti con riflessi di altri colori. Posseggono ali che possono essere arrotondate simili a quelli di farfalla e di piccole dimensioni o sfrangiate, allungate. Le ali sono di consistenza setosa, cartacea o vitrea con colorazione opaca, trasparente o molto appariscente. Le ali dei folletti possono arrivare a battere ad una velocità pari se non maggiore di quella dei colibrì. La loro epidermide può assumere tutti i colori del sottobosco, di consistenza liscia e setosa o ruvida.
Possono arrivare fino a 500 anni di età media e fino a 350 anni il folletto non mostrerà segni di vecchiaia. La vita dei folletti è legata in tutto e per tutto alla propria pianta simbiotica.
Sono estremamente golosi di frutti del sottobosco, ma anche di dolcetti in genere.

 

Gli Gnomi

Gli Gnomi gnomi fanno parte del popolo delle razze piccole infatti la loro altezza varia dai 60 cm. ad un 1.00 m. di statura e pesano dai 20 kg ai 30 kg.
La loro età varia dai 180/200 anni e i primi segni di invecchiamento si vedono dopo i 70 anni.
La testa è simile a quella umana per forma, i capelli sono bianchi nei maschi e biondi nelle femmine, gli occhi blu o viola, molto vispi. La barba è crespa e soffice, in genere del colore dei capelli, mentre la pelle degli gnomi è scura in netto contrasto con i capelli bianchi o biondi.
Una razza particolare, che appena la vedi ti viene voglia di sorridere per il suo aspetto grassottello ma delicato e per il suo modo di parlare velocemente con voce nasale.
Sono una razza molto curiosa e laboriosa, sono validissimi inventori e soprattutto ottimi studiosi della natura.
Sono un popolo pacifico e non cercano mai lo scontro con le altre razze ne tanto meno si creano mai situazioni tese all`interno delle loro società.
Affrontano i problemi con ironia e chiarendo ogni forma di possibile malinteso.

 

Gli Hobbit

Gli Hobbit sono un popolo pacifico, conservatore delle buone abitudini e senza grandi aspirazioni. L’ambizione non fa assolutamente parte del loro modo di pensare. Conformisti, evitano il rischio e preferiscono restare nei loro villaggi e nelle loro confortevoli dimore. Sono un popolo allegro e spensierato, amano divertirsi e stare con gli altri. Allo stesso modo però sono diffidenti verso ciò che non conoscono o che incute loro un certo timore. Una volta ottenuta la loro fiducia gli Hobbit saranno compagni di avventure inseparabili.
Sono molto rapidi nei movimenti, spariscono velocemente quanto silenziosamente se vengono infastiditi da persone poco piacevoli o troppo rumorose, gli Hobbit si sa hanno un udito finissimo. Nonostante abbiano uno stile di vita pacato e sereno hanno sviluppato un’ottima resistenza alla fatica e per questo possono viaggiare anche per molto tempo in terreni insidiosi. La loro innata semplicità e innocenza li rendono assai resistenti a tutti gli attacchi magici.
Abili ladri o borseggiatori, grazie alle loro lunghe dita scure, amano però una vita semplice perciò la maggior parte predilige la vita contadina, diventando così abili artigiani o mugnai.
Gli Hobbit sono esseri molto discreti, amanti della pace e molto sedentari.

I Mannari

I Mannari sono una razza molto legata alla Natura, della quale si ritengono i difensori.
Sono di carattere orgoglioso, testardo e facilmente irritabile; generalmente riescono a tenere a freno i propri istinti animali, tranne che con il plenilunio durante il quale subiscono l’influenza della Luna che li porta a trasformarsi.
In questo periodo per loro diventa impossibile l’uso delle arti arcane, poiché la coscienza viene ridotta di molto per dare libero sfogo alla forza.
La forma animale, che la maggior parte dei Mannari assume, è quella di lupo, ma vi sono alcune rare eccezioni che mutano in orso oppure in vari tipi di felino.
Nella forma umanoide sono praticamente indistinguibili dagli umani veri e propri, mentre nella forma mutata di animale antropomorfo è ben difficile non notarli, visto che superano i 2,5 metri d‘altezza e sono piuttosto robusti; in ogni caso, quando assumono la forma animale, sono generalmente piuttosto grossi rispetto alle dimensioni medie di un normale animale.
I Mannari sono la razza vivente più forte, inoltre, posseggono l’agilità e le caratteristiche peculiari degli animali in cui mutano, per questo sono ottimi guerrieri, anche se spesso indisciplinati; ma non disdegnano di interessarsi allo studio di tutto ciò che riguarda la natura.

 

I Mezzelfi

I Mezzelfi. I Millenni trascorsi dalla nascita del primo Mezzelfo, frutto dell’unione tra le Razze Umana ed Elfica, hanno dato stabilità alla Razza così denominata. L’arrivo a Lot dei Mezzelfi ha fatto sì che il ceppo originiario venisse vieppiù integrato dall’incontro con altre Razze, e le conseguenti unioni hanno contribuito a rendere unica questa Razza insediatasi a Lot.
Le caratteristiche fisiche ed il carattere dei Mezz’elfi hanno assunto una propria personalità ben definita, integrando e facendo proprie le eredità non solo delle due Razze progenitrici, ma anche di Drow e Mannari.
Per questo motivo, sia dal punto delle caratteristiche fisiche che di quelle caratteriali, il Mezzelfo è particolarmente predisposto ad un’elevata tolleranza verso le altre Razze ed ha sviluppato un notevole orgoglio per la propria, pur presentando in molti individui le tracce caratteriali delle Razze progenitrici.
Avremo così il Mezzelfo studioso e distaccato dal mondo, portato a immergersi nella natura e a malapena conscio di ciò che ritiene non in sintonia con le leggi che la regolano; il Mezzelfo dal carattere saturnino e chiuso o combattivo e pronto ad infiammarsi per un nonnulla, come quello fortemente attirato dalla negatività.
Per tali motivi i componenti della Razza si integrano senza sforzo all’interno delle Gilde e Mestieri cui aderiscono, così come possono rigettare qualsiasi tipo di impegno e godersi semplicemente la vita dedicandosi allo studio delle personalità altrui; passatempo, questo, nel quale eccellono e che dà loro modo di soddisfare un innato senso dell’umorismo.
Fisicamente la loro altezza varia tra 140 e i 185 cm, il peso tra i 50 e i 95 kg.
Difficilmente superano i 900 anni di età. Raggiungono la maturità verso gli 150 anni e i segni di invecchiamento appaiono attorno ai 700 anni.

I Nani 

L’orgoglioso popolo dei Nani è caratterizzato principalmente da ottimi guerrieri e strateghi. Sviluppando la loro cultura nelle caverne e nelle grotte, in cui hanno scavato per cercare minerali da lavorare abilmente, hanno imparato ad essere solitari e diffidenti verso gli stranieri; ma questo non impedisce loro di essere generosi con chi imparano ad amare, sanno apprezzare i gioielli, e questo li porta, alle volte, a divenire abili mercanti o avidi ...
Sanno essere molto testardi e cocciuti, ma questo li porta spesso a raggiungere le mete prefissate; così come il loro senso della giustizia può trasformarsi raramente in sete di vendetta.
Tutto questo viene portato dal loro estremismo puro: per un Nano non esiste il grigio, ma solamente il bianco od il nero.
Fisicamente sono tozzi e compatti: riescono a pesare anche 100 Kg (come un umano), pur non superando 1,30 m.; anche per loro i maschi sono i più massicci e pesanti.
La loro pelle è abbastanza scura, al contrario dei capelli che possono anche essere castani chiari, portati lunghi quasi ad uniformarsi con le immancabili barbe. La loro età riesce a giungere fino ai 400 anni.

 

Gli Umani

l`Umano è da considerarsi il fulcro centrale attorno al quale ruotano tutte le altre Razze, a parte le sole in forma eterea: i Demoni e gli Angeli, i quali rappresentano le due parti fra loro contrastanti del carattere dell`Umano, sulla cui personalità, duttile e adattabile ad ogni situazione, sia ambientale che sociale, il bene e il male perennemente interagiscono.
L`Umano, nella sua semplicità, pare esser considerato, al confronto con le altre Razze, una Razza priva di personalità propria, adattata, nella morfologia, all`ambiente in cui egli vive.
L`Umano, di per sé duttile in fase di morfologia e di ambientamento, ha prodotto quella personalità caratteriale che lo distingue da tutte le altre Razze, personalità in cui il senso del bene e del male è ben radicato, per questo si hanno strutture sociali di Umani contrapposti tra loro.
Questa diversità fa sì che, ovunque l`Umano risieda, riesca ad adattarsi raggiungendo i massimi livelli a lui concessi... il non dover sopravvivere usando quei cambiamenti morfologici e caratteriali tipici delle altre Razze, lo pone in una posizione del tutto neutrale.
Si giunge quindi a delineare che il carattere dell`Umano è ambientalmente e socialmente adattabile: fermo nelle sue convinzioni di base convive in armonia con le altre razze, imponendo, dove necessario, la sua capacità interiore di interagire ai massimi livelli a lui concessi... la sua semplicità.
Fisicamente riescono a distinguersi per una varietà infinita di caratteristiche: l’altezza va da mediamente dai 120cm ai 200cm e il peso dai 40 ai 150 kg, con i maschi più alti e massicci delle femmine; la pelle può sfumare dal molto pallido fino al nero; ed i capelli dal bianco al nero, passando per il rosso, variando fra lisci, ricci o semplicemente mossi.
Inoltre gli uomini sono caratterizzati da una spessa peluria sul viso, barba e baffi. La loro età è decisamente breve rispetto a quella di altre razze, raramente vivono fino ai 100 anni.

 

Home page